Impianto Dentale Fratturato

di | 19 Maggio 2024
una immagine di una corona dentale su un impianto fratturato Tempo Di Lettura: 4 Minuti

Ultima modifica 19 Maggio 2024

Gli impianti dentali sono una soluzione popolare e affidabile per sostituire i denti mancanti. Tuttavia, come qualsiasi dispositivo medico, possono presentare problemi, tra cui la frattura. Comprendere le cause, i sintomi e le opzioni di trattamento per gli impianti dentali fratturati è essenziale per mantenere una buona salute orale e garantire la longevità degli impianti stessi.

Cosa sono gli Impianti Dentali?

Gli impianti dentali sono radici dentali artificiali, solitamente realizzate in titanio, che vengono inserite chirurgicamente nell’osso mascellare per sostenere una protesi dentale, come una corona, un ponte o una protesi rimovibile.

Componenti degli Impianti Dentali

Un impianto dentale è composto da tre parti principali:

  • L’impianto stesso: Un piccolo cilindro di metallo inserito nell’osso.
  • L’abutment: Un connettore che supporta la protesi.
  • La protesi dentale: La parte visibile che sostituisce uno o più denti mancanti.

Per maggiori dettagli su cosa sono gli impianti dentali, puoi visitare questa pagina

Benefici degli Impianti Dentali

Gli impianti dentali offrono numerosi benefici, tra cui:

  • Miglioramento dell’aspetto e della funzione masticatoria.
  • Preservazione dell’osso mascellare.
  • Durata nel tempo con una corretta manutenzione.

Cause delle Fratture degli Impianti Dentali

Stress Meccanico

Gli impianti dentali sono sottoposti a forze masticatorie significative. Un’eccessiva pressione masticatoria che può derivare da morsi violenti o dall’abitudine di masticare cibi molto duri, come nocciole o ghiaccio. Anche un trauma accidentale, come una caduta o un colpo al viso, può causare una frattura dell’impianto. L’usura quotidiana, se combinata con questi fattori, può portare a una sovrasollecitazione meccanica che mette a rischio l’integrità strutturale dell’impianto in titanio.

Posizionamento Errato dell’Impianto

Un posizionamento scorretto dell’impianto può influire negativamente sulla distribuzione delle forze masticatorie. Se l’impianto non è inserito correttamente nell’osso mascellare, le forze non vengono distribuite uniformemente, aumentando il rischio di fratture. Questo può accadere a causa di errori durante la chirurgia o di una pianificazione inadeguata del posizionamento dell’impianto.

Bruxismo e Serramento

Il bruxismo, ovvero l’abitudine di digrignare i denti, e il serramento eccessivo sono comportamenti che possono mettere a dura prova gli impianti dentali. Queste abitudini generano forze eccessive e ripetitive che possono causare microfratture nel materiale dell’impianto, che nel tempo possono evolvere in fratture più gravi.

Fatica del Materiale dell’Impianto

Anche il materiale dell’impianto può subire una fatica nel tempo, specialmente se sottoposto a stress costante. Sebbene il titanio, comunemente utilizzato per gli impianti, sia noto per la sua resistenza e durata, non è immune all’usura. Microfratture e imperfezioni nel materiale possono accumularsi e portare a una frattura completa.


Sintomi di un Impianto Dentale Fratturato

Dolore e Disagio

Uno dei primi segnali di un impianto fratturato è il dolore localizzato o il disagio nella zona interessata. Questo dolore può essere continuo o manifestarsi durante la masticazione e può variare da lieve a intenso. La frattura può irritare i tessuti circostanti, causando un’infiammazione che provoca dolore.

Mobilità dell’Impianto

Un impianto dentale dovrebbe essere saldamente ancorato all’osso. Se noti che l’impianto si muove o risulta instabile, potrebbe essere fratturato. La mobilità dell’impianto è un segnale evidente di un problema strutturale che richiede un’attenzione immediata.

Infiammazione e Infezione

La frattura di un impianto può portare a un’infiammazione dei tessuti gengivali circostanti. Questo può manifestarsi come gonfiore, arrossamento e sensibilità aumentata. In alcuni casi, l’infiammazione può evolvere in un’infezione, con sintomi come pus o cattivo odore proveniente dalla zona dell’impianto.


Diagnosi di un Impianto Dentale Fratturato

Esame Clinico

Una valutazione clinica da parte di un odontoiatra con esperienza in implantologia è il primo passo per diagnosticare un impianto fratturato.

Imaging Radiografico

Le radiografie sono essenziali per visualizzare l’integrità dell’impianto e dei tessuti ossei circostanti.

TC e Imaging 3D

La tomografia computerizzata (BCTC) e le immagini tridimensionali forniscono una visione dettagliata e precisa delle condizioni dell’impianto.


Opzioni di Trattamento per Impianti Dentali Fratturati

Rimozione dell’Impianto Fratturato

In molti casi, è necessario rimuovere l’impianto fratturato per evitare ulteriori complicazioni. La rimozione è spesso un processo chirurgico che richiede attenzione per evitare danni all’osso circostante. Dopo la rimozione, è importante seguire un adeguato piano di recupero per preparare la zona a ricevere un eventuale nuovo impianto dentale.

Innesto Osseo

Se l’osso mascellare è compromesso o insufficiente, può essere necessario un innesto osseo prima di posizionare un nuovo impianto. L’innesto osseo aiuta a rigenerare l’osso mascellare, creando una base solida per l’impianto futuro. Questo processo può richiedere diversi mesi per guarire completamente prima di poter procedere con un nuovo impianto.

Posizionamento di un Nuovo Impianto

Dopo la guarigione completa e la preparazione dell’osso, è possibile inserire un nuovo impianto per ripristinare la funzionalità e l’estetica del dente mancante. Il nuovo impianto deve essere posizionato con precisione per evitare future complicazioni.


Cura e Manutenzione a Lungo Termine degli Impianti Dentali

Importanza dell’Igiene Orale

Mantenere una buona igiene orale è essenziale per la salute degli impianti dentali.

Pulizie Professionali Regolari

L’igiene orale professionale periodica aiuta a rimuovere la placca e il tartaro che possono accumularsi intorno agli impianti.

Evitare Cibi Duri e Cattive Abitudini

Evitare cibi duri e abitudini dannose come mordere oggetti duri può prevenire danni agli impianti.


Domande Frequenti

Come posso capire se il mio impianto dentale è fratturato?
I sintomi comuni includono dolore, mobilità dell’impianto, infiammazione della gengiva.

Cosa dovrei fare se sospetto che il mio impianto sia rotto?
Consultare immediatamente il proprio dentista per una valutazione e un trattamento tempestivo.

Gli impianti dentali fratturati sono comuni?
Le fratture degli impianti sono rare ma possono verificarsi, specialmente in presenza di fattori di rischio.

È possibile riparare un impianto fratturato?
In alcuni rari casi, l’impianto fratturato può essere riparato, ma spesso è necessaria la sua rimozione e sostituzione.

Quanto durano gli impianti dentali?
Con una cura adeguata, gli impianti dentali possono durare molti anni, spesso oltre 10-20 anni.

Qual è il costo per sostituire un impianto dentale fratturato?
Il costo può variare in base alla complessità del caso, ai materiali utilizzati e alla necessità di trattamenti aggiuntivi come innesti ossei. Per maggiori dettagli sui costi puoi visitare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *